Rubinetteria di design: quale scegliere

/
0 Comments
Rubinetteria di design: quale scegliere 
L'arredamento di una casa è fatto di molti dettagli, la rubinetteria è uno di questi e, più è di design, più è di tendenza. Sì, ma quale scegliere tra tutti i rubinetti sul mercato? 
La rubinetteria è ciò che fa la differenza sia per quanto riguarda il bagno che la cucina, in entrambi gli spazi infatti è possibile scegliere tra numerose tipologie di rubinetti che rispondono non solo ai gusti personali dei padroni di casa, ma anche (e soprattutto) allo stile degli altri complementi d'arredo per evitare spiacevoli stonature. Elemento da non sottovalutare è il comfort che i rubinetti devono garantire, quindi belli sì, ma anche funzionali e semplici da utilizzare. 
Negli ultimi anni nel campo del design c'è stata una vera e propria rivoluzione che ha trasformato la rubinetteria da semplice elemento indispensabile a oggetto di tendenza, permettendogli di diventare la cura del dettaglio che può addirittura fare la differenza in un ambiente. Un elemento di cui il design, anche quello che punta alla ricercatezza, non può fare a meno. 
Minimal, vintage, moderno. Gli stili sono davvero molti, ma ce ne sono alcuni più di tendenza di altri, per scoprirli clicca qui. Tutto sta nell'aver ben chiaro cosa si cerca per il proprio design e arredamento di casa. 
La prima scelta sarà quella tra i miscelatori monocomando e quelli termostatici. I primi sono quelli che hanno la classica leva per regolare la temperatura, gli altri invece sono quelli che permettono di mantenere la temperatura dell'acqua costante. Solitamente questi vengono utilizzati maggiormente nelle docce. Ancora, possiamo scegliere tra il rubinetto monoforo che miscela l'acqua calda e fredda con un unico miscelatore, il freestanding a colonna, da incasso o parete, esterno alla vasca. Ci sono poi i rubinetti per la vasca, per il bidet, per la cucina, così come ci sono quelli elettronici che permettono di attivare il getto dell'acqua con il passare della mano, a pedale, i classici con leva clinica. Insomma, le scelte sono moltissime, basta fare quella giusta e non acquistare un oggetto che poco (o per niente) si addice al resto dell'arredamento. 
Indipendentemente da ciò che si sceglierà il consiglio è quello di optare per una singola collezione per tutti i complementi d'arredo, in modo da rendere omogeneo lo stile, non creare stonature poco piacevoli agli occhi e garantire una certa continuità con l'arredamento della stanza. Perché sì, la funzionalità in ambienti come il bagno o la cucina è fondamentale, ma ciò che conta è anche quel che si vede, la bellezza e l’eleganza di un oggetto. Dettaglio più facile da rispettare oggi che è naturale poter creare un perfetto connubio tra funzionalità e bellezza degli arredi
Gli elementi da tener presenti, quindi, per la scelta di una rubinetteria che sia di design sono: lo stile della stanza dove sarà collocata, i colori delle pareti, la tipologia di ambiente e, anche se può sembrare superfluo, l’armonia che si respira in quell’angolo di casa.


You may also like

No comments:

I'm so curios to read your opinion, thank you for sharing!