Cucinare sano spendendo poco: ecco le linee guida da seguire



Fare le mamme è un lavoro a tempo pieno, che richiede costanza, programmazione ed intelligenza. Ma quando c’è da preparare i pasti per i nostri bambini, la situazione diventa così delicata da rischiare di sfuggirci di mano: non è mai facile resistere alle loro richieste, fatte di dolciumi e di cibo spazzatura, perché il pressing può diventare estenuante. Eppure c’è un trucco per accontentarli, senza per questo ricorrere a cibi poco sani: preparando piatti che siano gustosi, colorati, variegati e dunque soddisfacenti anche per loro. Ma come fare tutto questo evitando di spendere molti soldi? Una mamma, infatti, deve sempre sapere come andare al risparmio, ma senza intaccare la qualità degli alimenti.

Come organizzarsi con la spesa?
La prima regola per creare menu variegati, sani ma anche economici, è puntare dritte sull’organizzazione della spesa, dunque sfruttando i sistemi di scontistica, le carte socio, le promozioni e via discorrendo. È una regola basilare che non ammette eccezioni e che può essere facilmente impiegata quando si tratta di comprare prodotti come ad esempio la pasta ed i surgelati. Questi alimenti possono essere infatti acquistati in grandi quantità, risparmiando sul lungo periodo, ma bisogna anche trovare le occasioni giuste: un esempio possono essere le varie offerte Coop, dato che questo supermercato è sempre molto attento alle esigenze di risparmio.

Dieta mediterranea: perché rinunciarvi?
Abbiamo la fortuna di vivere in un Paese che fa dell’arte culinaria una delle sue principali eccellenze e che vede nella dieta mediterranea un modo per preparare pasti buonissimi e allegri, ma anche particolarmente genuini. Perché rinunciarvi dunque? Alimenti come il pesce, la carne, la verdura e la frutta di stagione – alla base della dieta mediterranea – possono essere acquistati freschissimi presso i mercati ed i supermercati, sfruttando dunque costi molto contenuti. E poi i bambini hanno bisogno di un impatto non solo in termini di gusto, ma anche estetico: qui nessuna dieta può battere quella mediterranea, che sa sempre come catturare tutti e 5 i sensi.

Altri consigli per risparmiare sulla spesa
Carne e pesce sono troppo costosi per le vostre tasche, perché magari avete una famiglia numerosa da sfamare? Poco male, perché le suddette proteine possono essere anche sostituite da legumi freschi e dalle uova: questi due alimenti, poi, consentono anche la preparazione di una marea di ricette, tutte ugualmente colorate e appetitose. Inoltre, una cucina sana e attenta al risparmio è anche una cucina che ci pensa 10 volte prima di buttare qualcosa nella spazzatura. Spesso i cibi possono essere congelati e conservati, oppure utilizzati con una sorta di “riciclo creativo”, per creare insalate fredde, polpettoni, frittate e via discorrendo. Il risparmio delle risorse in cucina, dunque, è una regola fondamentale che dovrete seguire, per non attentare al vostro portafogli. Infine, il consiglio e di puntare forte sui cibi fatti in casa: gli ingredienti sfusi costano molto meno rispetto ai prodotti già pronti e confezionati, e cucinando voi avrete la certezza che il vostro piatto non conterrà alcun tipo di conservante o additivo.


Share this:

COMMENTS

4 commenti:

  1. Non sono mamma ma ho fatto per anni la baby sitter e tra i miei compiti c'era anche la preparazione dei pasti...ho notato che i bambini non gradiscono molto le verdure a meno che non le mangino anche i grandi ma il superbabrbatrucco è cercare quanto più possibile di renderli partecipi alla preparazione...la coop ha ottimi prodotti, la dieta mediterranea è un must e una buona pianificazione aiuta:D

    ReplyDelete

I'm so curios to read your opinion, thank you for sharing!